martedì 14 luglio 2009

Il prezzo delle soddisfazioni non è mai troppo alto

Lo ammetto, è un periodo in cui non ho molto tempo per aggiornare il blog...le cose vanno tanto veloci, ho preso date di mercatini a destra e a manca e sono sempre a lavorare.
Però voglio condividere i miei recenti pensieri con voi, sperando che oggi possano darvi un sorriso :)
Sono tornata domenica notte dal BorbeRock Festival, andato benissimo (!!!), con una nuova certezza: PERSEVERARE è BENE!
Finalmente ho avuto la prima soddisfazione vera, quella che non credi ai tuoi occhi ed alle tue orecchie, che ti spazza via, almeno per un po', tutti quei dubbi spinosi che molti di voi "colleghi" nonchè compagni di via ben conosceranno. Mi vengono in mente mattinate intere passate sugli oggetti con nella testa il ritornello "Starò facendo la cosa giusta?", e notti uguali, con l'insistente domanda che tiene svegli.
Forse è che di me non sapete un po' di cose...nella mia vita sono sempre stata spinta a fare cose per costruirmi un futuro, perchè "sono quella intelligente", "so fare tante cose", "sono portata per lo studio". Mi è sempre piaciuto studiare e "riuscire" e per un po' ci sono stata (mi mancano gli ultimi esami per laurearmi in Conservazione dei Beni Culturali settore Archeologico), nonostante gli estenuanti vuoti che in alcuni momenti sentivo ma non comprendevo, e mi facevano stare malissimo. Poi all'improvviso sono stata come folgorata dal mio bisogno di creare. Così è nato il progetto CartEssenza, nel quale ho sentito di essere stata chiamata ad una vita completamente diversa da quella che in qualche modo avevo e mi avevano progettato. Ho lasciato tutto, università, possibilità di lavoro, scalate sociali e culturali, per questo. Dal nero in cui continuamente sprofondavo senza possibilità di risalita, ho iniziato a sorridere, a prendere la vita e gli altri più semplicemente...da quel momento ho avuto la mia speranza in qualcosa di diverso, solo mio. Ho trovato la linea tracciata per me dal destino, sulla quale camminare, a volte in bilico, ma pur sempre in avanti.
Ho combattuto, soprattutto all'inizio, per riuscire a mantenermici sopra. Immaginate la reazione della mia famiglia, degli amici, dei conoscenti, quando all'improvviso ho tirato le redini, mi sono fermata, cambiata d'abito e dunque sono ripartita in altra direzione. E' stato difficile, in alcuni momenti decisamente una guerra, ma non mi sono mai più spostata (e sono oramai tre anni dal fatidico momento) dalla mia linea. Passo dopo passo, mattone su mattone ho costruito tutto quello che potete vedere oggi, tappandomi le orecchie per non sentire quel che gli altri e le mie paure ripetevano di continuo. Ma che me ne faccio di anni a venire di complessa infelicità quando posso essere felice? Ora so vivere con poco, mi basta riderci su, ed ho trovato altre persone come me. Non sono più sola, nè infelice. E, non so se per una particolare fortuna, dal momento in cui ho cambiato vita, ho sempre trovato intorno a me persone ben contente di condividere tempo ed insegnamenti, avventure, gioie e scazzi senza l'ansia di averne qualcosa indietro.
Questo non toglie che nei "giorni no" la domanda continui a tornare. Ma oramai dura poco, è flebile, persone che prima tentavano di "riportarmi sulla retta via" si sono innamorate a loro volta del mio progetto. E poi...poi ci sono momenti come questo nei quali ti rendi conto che stai andando bene, che dal nulla stai creando il tuo tutto. Non hanno prezzo, dimentichi completamente tutto il male che hai passato, i cattivi pensieri...è la prova lampante del fatto che il bene è forte, luminoso, colorato. E per me CartEssenza è questo bene, la luce che mi illumina non più solo i pensieri, ma da qualche tempo a questa parte direttamente ogni momento :)
Per tutto questo non posso che ringraziare Keller, mio testardo compagno di vita e "di linea", l'unico, costantemente contro corrente, che mi ha sempre spinta avanti, sostenendomi nei momenti difficili, sgridandomi per i cattivi pensieri, accompagnandomi ed aiutandomi in ogni situazione...
Ed ora...AVANTI TUTTA!!!


20 commenti:

bellanna ha detto...

ciao, condivido ogni tua parola, ogni stato d'animo...le parole che hai scritto potrebbero essere anche le mie, tanto è simile il nostro percorso...è bellissimo leggere la tua tenacia, la forza e la soddisfazione. Vai avanti così, fiera di ciò che sei e nonostante tutto, questa è solo la prima di tante soddisfazioni che riceverai, quando si sceglie di seguire i propri talenti e le passioni non si sbaglia mai, bisogna solo avere il coraggio di farlo. Sono contenta di avere incontrato le tue parole. Felicità:-D

CartEssenza ha detto...

Sono felice che tu mi abbia scritto, mi fa piacere incontrare persone che, come me, ci credono e vanno sino in fondo....piacere di conoscerti!

Mony ha detto...

sono felice della scelta che hai fatto, sono felice che esistano ancora persone capaci di sognare e, soprattutto, capaci di far diventare realtà i loro sogni, attraverso la perseveranza e, soprattutto, attraverso tanta tanta fatica.
La fortuna sta anche nell'avere, come dici tu, un compagno che ti sostenga in questa tua iniziativa e che riesca a capire cosa è più importante per te.
Vuoi la verità?beh sono commossa..mi ha toccato..un po' perchè forse..beh, quello che hai descritto sono un po' io: ho messo da parte la vena creativa e sai per far cosa? (indovina...!) Scienze dei Beni Culturali (ebbene sì...anche io)..e ora eccomi qui..a studiare, studiare, studiare...
Ebbene, siamo una l'alterego dell'altra: ognuna di noi mostrerà all'altra "come sarebbe andata a finire se...".
Un abbraccio

CartEssenza ha detto...

Mony, è incredibile!!! Davvero sembriamo le due facce della stessa moneta! Io sono sempre appassionata di archeologia, e prima o poi prenderò la laurea di sicuro, giusto per concludere, ma ho scoperto strada facendo che non era la mia strada. Con CartEssenza ho trovato un'altra via, più forte perchè non posso farne a meno.Tutti gli studi che ho fatto mi sono serviti...mi ispiro molto a motivi decorativi preistorici nonchè più tardi, mi affascinano le radici dell'arte, i simbolismi semplici nei quali è racchiuso il senso delle cose...

Pulcinsky - my jewelry box ha detto...

Parole sante, hai proprio ragione! I dubbi ci sono sempre, vengono soprattutto quando si é piú deboli, ma se si ha un sogno si deve combattere per realizzarlo.
A presto, Marga

Perline e bottoni ha detto...

Ognuno deve percorrere la strada che preferisce seguendo le proprie inclinazioni. Però... Io, nonostante la mia vena creativa sia sbocciata tardi da uno zoccolo di razionalità (sono laureata in Scienze Staistiche, figurati), persevero nella razionalità e nei bilanci costi/benefici. E che diamine ci voleva finire pochi esami per avere un pezzettuccio di carta che poi non si sa mai? Forse avresti potuto finire quel libro della tua vita senza lasciarlo ncompiuto. Ma chissà, forse hai fatto bene tu. L'importante è che non ti penta mai e che non vivi di rimpianti.

Caracol di Eleonora Battaggia e Francesco Bernardin ha detto...

e...qualcun'altro già l'ha detto, ma anche io condivido ogni parola ogni virgola....

Caracol è per me come Cartessenza è per te....

Non ci cono altre parole, solo una profonda condivisione e certezza...AVANTI TUTTA!!!!

un abbraccio fortissimo
Eleonora

CartEssenza ha detto...

@ Marga: combattere SEMPRE!!! ;)

@ Perline e Bottoni: ma la finirò di sicuro, appena potrò permettermi di pagare di nuovo la rata, tra le altre cose, eheh...e nel frattempo, ma questo l'avevo tralasciato, collaboro come disegnatrice con la Prof. con la quale dovrò laurearmi. Solo, davvero non la sentivo più come lo scopo della mia vita. Ho conosciuto, mentre studiavo, persone per le quali invece era lo scopo della propria vita. Lascio a loro gli spazi e le possibilità perchè so che ci metteranno più passione di me :)

@ Caracol: anche tu mi hai sempre aiutata dacchè ci siamo conosciute...quante volte ti ho presa ad esempio, e quante volte lo faccio ancora oggi! Anche Keller oramai ti conosce anche se non ci siamo mai incontrate, ehehe...Sì, su questo siamo sempre state d'accordo: AVANTI TUTTA!!! Un abbraccio forte!

strampalaura ha detto...

Bellissimo post, mi è piaciuto veramente molto!
Beata te che hai almeno un compagno che ti valuta, io non ho neppure quello, ho l'impressione che mi compatisca(anche se una volta ha detto che "teme" che io possa diventare "famosa" e volare via).Continua così cara amicarta(mi piace giocare con le parole:amica,carta...sono folle!).ciao!

CartEssenza ha detto...

Ahahah! Bello amicarta, mi calza bene! ;)
Credo che di solito il fatto che il compagno in questione non appoggi sia proprio per la paura di rimanere fuori dalla vita di chi ama...almeno è stato sincero! La creatività a volte porta lontani per ore dalla realtà, come se si fosse su un altro pianeta...assenza a volte mal sopportata da chi ci sta accanto per la paura che un giorno ci porti ancora più lontano e per molto più tempo...
Dipende dal carattere di chi ci sta accanto, credo che anche Keller a volte abbia delle difficoltà ad accettare tutto quel che comporta il mio lavoro, dalla vita sregolata al disordine alla monomania (parlo per ore solo di quello, ehhe) alle paturnie. Ma alla fine secondo me si diverte anche un sacco ;) Dopotutto siamo sempre in posti diversi, conosciamo tanta gente, partecipiamo a belle iniziative...e le soddisfazioni, lo rimarco, le divido sempre con lui, che per me è parte importantissima di tutto ciò che faccio :)
Un bacione Laura!

kilara ha detto...

Che dire,non posso che ammirarti per il coraggio e la tenacia di fare questo cambiamento ed andare per la tua strada,Sono molto felice per te!!!Continua così!!!

Fata Bislacca ha detto...

Mae questo post è meraviglioso!!!!
Quante cose importanti hai raccontato, anche nei commenti!
La mia storia, indovina, somiglia un po' alla tua... Una passione che spinge a fare l'irrazionale purché ci nutra di "immenso". C'è sempre qualcosa di nuovo da inventare o che ci inventa. Anche il mio rapporto con il mio Fato è molto simile a quello che descrivi con Keller...
Fantastico!
E sai la parola di verifica cosa mi chiede di scrivere?
MITHO!!!!
Non aggiungo altro se non un grandissimo abbraccio appiccicolso di colla, fimo, filati e quant'altro... Ma con un venticello fresco da pre-temporale... Cosa vuoi di più dalla vita???

Ilaria ha detto...

Mae sono senza parole...
il tuo post è così vero, aperto e emozionante!
Ci hai reso partecipi di una fetta della tua vita veramente importante. Sono felice che la tua strada, anche se all'inizio faticosamente, si delinei in salita; sono convinta che bisogna credere in quello che si fa e spero che molte persone leggano le tue parole: possono essere un incoraggiamento veramente grande!

Un bacio e grazie per il post!

CartEssenza ha detto...

@ Kilara: ciao, grazie del commento e delle belle parole...e piacere di conoscerti! ^__^

@ Fata Bislacca: non ci conosciamo da moltissimo, ma a quanto pare abbiamo un bel pezzo di storia in comune :) E sono felice che anche tu abbia accanto un compagno che ti segue e ti sostiene...è molto importante!

@ Ila: grazie Ila, come sempre dolcissima ^__^ Spero che la mia strada sia tutta verso l'alto, mi sto impegnando molto! Certo, so che chissà quanti momenti "no" dovrò ancora passare, ma ogni volta adesso potrò tornare a leggere quel che ho scritto, e soprattutto i vostri stupendi commenti, così che non avrò neppure il più piccolo dubbio su quel che c'è da fare...così come spero, come dici tu, che queste parole possano servire a tirare su chi passa di qui, magari in un momento di sconforto.

Grazie davvero a tutti, sento di avere tanta gente vicina...è una magia poterci incontrare, confrontare, raccontare, sostenere!
Un abbraccio enorme!

chezbobo bijoux ha detto...

Ciao Mae!
Le tue sono sante parole: perseverare è bene!!
Bisogna solo avere gli attributi per farlo....tu sei stata bravissima e coraggiosa!
Goditi i tuoi successi...non ci conosciamo, ma dal tuo racconto si vede che te li meriti proprio.
Ciao,
Silvia

CartEssenza ha detto...

Ciao Silvia, dai, un pochino ci conosciamo (poco poco)...
è vero, ci vogliono degli attributi per perseverare, ma a volte mi sembra quasi di farlo perchè non potrei fare altro...
Un abbraccio,
Mae

Cialla ha detto...

Grazie al blog di Fata Bisl :) ho scoperto il tuo ed è stato emozionante leggerti. Non sono molta brava con le parole ma ho sempre sostenuto l'importanza di ascoltarsi, tu l'hai fatto e il risultato finale è: la felicità, la soddisfazione e la passione di fare cio' che fai. Io non sono una creativa doc, ma mi piace sapere che quella stupidata appesa al muro, per esempio, l'ho fatta io. Il bello è che molto spesso mi accorgo che mentre guido x andare al lavoro penso a tutto quello che potrei creare o meglio ricreare e questo mi rende felice e mi sento fortunata ad avere questa passione :))
Gioisci del tuo talento!
Alessandra
P.S. Ti aggiungo ai prefereti :)

CartEssenza ha detto...

Piacere di conoscerti, vengo subito a ricambiare la visita ed a fare un giretto sul tuo blog! :)

Stefania ha detto...

mi accodo anche io ai commenti, che dire hai reso perfettamente momenti e pensieri che ricorrono anche nelle mie giornate da un po' ormai.
Anch'io invistito tanto negli studi - scienze ambientali marine - nel lavoro, poi alla fine svoltato verso una coop di commercio equo e solidale, e ora sono qui a sperare che tutti i piccoli investimenti che sto ritagliando qua e là possano realizzare qualcosa di più consistente, che di fatto già c'è per me e quindi, Avanti giusto?

CartEssenza ha detto...

Ciao Stefania, grazie per il commento...credo che ogni seppur piccola cosa che facciamo ci porti un pochino più avanti...quindi in ogni caso si arriverà prima o poi da qualche parte ;)
Un abbraccio

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin